IL CONSULTO DI NATURAMEDICA
 
IL CONSULTO DI NATURAMEDICA | Edizione 2010-40
 
 

Erba di San Giovanni - è dimostrata l'efficacia di questa pianta contro la depressione
Fino al 25% delle donne oggi soffre di depressione

Hypericum, Erba di San Giovanni, contro la depressionePessimo umore, la sensazione di oppressione e inadeguatezza; essere assillati da pensieri per intere ore durante la notte, senso di abbattimento: sono tutti classici segni di depressione. Con l'aumentare dell'età, il rischio di soffrire di depressione aumenta per gli uomini tra il 10 e 12 per cento; fino, invece, al 25% per le donne. Nel trattamento della depressione è interessante notare il cambiamento di fronte che si è verificato negli ultimi anni: i medici sono infatti sempre più rivolti all'utilizzo di una preparazione a base di erba di San Giovanni (iperico). Studi scientifici hanno dimostrato che gli ingredienti di questa pianta hanno un impatto positivo anche sul sistema cardiovascolare,a differenza degli antidepressivi sintetici abitualmente utilizzati.

L'erba di San Giovanni è il Nr. 1 naturale contro la depressione
(pr) Hypericum perforatum è il nome latino dell'erba di San Giovanni. L'uso dell'erba di San Giovanni come ansiolitico, comporterebbe una riduzione della depressione e un miglioramente dell'umore. Ma cosa contiene questa pianta? Qual è il principio attivo? Ci sono effetti collaterali? Molte le domande che attendono una risposta.
Abbiamo provato l'erba di San Giovanni per voi e abbiamo constatato che è veramente un antidepressivo naturale efficace. L'effetto dell'erba di San Giovanni è stato studiato da molti scienziati e molti studi ne dimostrano il potere di guarigione

Gli ammalati di depressione sono una percentuale altissima. L'iperico è il rimedio naturale ed efficaceStudio comparativo con 251 pazienti.
Numerosi studi scientifici hanno documentato, in 90 anni, l'efficienza dei diversi estratti dall'erba di San Giovanni usati per forme da lievi a moderate di depressione. L'ipericina è il principio attivo antidepressivo dell'erba di San Giovanni. Già nel Medioevo l'erba di San Giovanni veniva per esempio usata come rimedio contro la melanconia; poi è caduta nel dimenticatoio fino a quando la medicina moderna non ne ha dimostrato gli effetti antidepressivi.

In un doppio studio cieco randomizzato su 251 pazienti, effettuato sotto la direzione del Dipartimento di Psichiatria Charité di Berlino, è stata testata l'efficacia - rispetto ai tradizionali inibitori della ricaptazione della serotonina - dell'estratto di iperico contro forme di depressione da moderata a grave.
251 pazienti tra i 18 ei 70 anni, sofferenti di depressione da moderata a grave, sono stati divisi a caso in due gruppi di 125 e 126 soggetti; il primo gruppo ha assunto erba di San Giovanni, il secondo serotonina. I soggetti non sono stati autorizzati ad assumere altre sostanza psicotrope durante il periodo del test. Nel gruppo trattato con paroxetina sono stati riscontrati effetti collaterali di 1,72 volte superiori rispetto al gruppo trattato con iperico (erba di San Giovanni). Conclusione dello studio: nel trattamento della depressione da moderata a grave, l'erba di San Giovanni ha avuto stessa efficacia degli inibitori della ricaptazione della serotonina, ma una decisamente migliore compatibilità coi soggetti.
Una rivista Cochrane del 2008 ha preso in considerazione 29 studi sulla cura della depressione attraverso criteri scientifici per un totale di oltre 5000 pazienti . L'efficacia dell'erba di S. Giovanni si è sempre dimostrata superiore al placebo e assolutamente paragonabile agli antidepressivi artificiali per effetti, ma con una migliore tollerabilità e un minore tasso di abbandono da parte dei pazienti.

Cos'è questa pianta?
L'erba di San Giovanni è una delle più importanti piante coltivate in Germania e lavorate a scopo medicamentoso. Se ne utilizza: l'iperforina come antibiotico e l'adhyperforinL'erba di San Giovanni è una pianta con molti rami dal fusto eretto, la cui radice può raggiungere fino a 50cm di profondità. Il fusto è percorso da due strisce longitudinali in rilievo.
L'aumento della richiesta dal 1990 ad oggi, ha portato ad un ampliamento della coltivazione dell'iperico, non potendo quello selvatico soddisfare al richiesta.
L'erba di San Giovanni è una delle più importanti piante coltivate in Germania e lavorate a scopo medicamentoso. Se ne utilizza: l'iperforina come antibiotico e l'adhyperforin (fiori 2% e frutta 4%). Quest'ultimo assicura l'equilibrio grazie ai "messaggeri" chimici che agiscono nel cervello. L'iperforina agisce sulle cellule nervose con un ulteriore rilascio di mediatori.
Con l'uso prolungato di preparati di alta qualità, l'erba di San Giovanni porta alla regolarizzazione del sistema nervoso.

L'erba di San Giovanni mette di buonumore
L'erba di S. Giovanni regola il sistema nervoso e agisce a livello cerebrale; è dunque provato che agisca sull'umore. I neurotrasmettitori - nel "metabolismo" del cervello - possono essere influenzati dall'erba di San Giovanni fino ad aumentare la ricettività della "luce solare interiore". In tal senso l'erba agisce come un antidepressivo e ansiolitico.Stati d'animo negativi, sono basati su una riduzione di alcuni neurotrasmettitori nel cervello come la dopamina, la norepinefrina e la serotonina.
L'erba di S. Giovanni aumenta le proporzioni di queste sostanze, mentre l'iperforina inibisce il "reuptake" nelle cellule nervose. Altri studi hanno mostrato le seguenti caratteristiche positive:

• Funzione ansiolitica con miglioramento dell'umore
• Ottimo anche per la depressione invernale
• Allevia il nervosismo
• Migliora il metabolismo dei nervi
• Contro l'affaticamento generale o la svogliatezza
• Protegge il cuore e normalizza il ritmo cardiaco
• Rinforza il sistema immunitario
• Assenza di effetti collaterali rispetto ad altri antidepressivi di sintesi

Che cosa rende l'iperico erba di San Giovanni un buon prodotto?
anche in caso di lieve depressione o depressione invernale. Come con altri antidepressivi, l'effetto sull'umore si nota già dopo tre settimaneAbbiamo studiato e confrontato le offerte presenti sul mercato. I curatori hanno scelto un'erba di S. Giovanni con un contenuto standardizzato di ipericina dello 0,3%. Il prodotto - il cui nome latino è Hypericum - è Nr. 1 Hypericum 7x strong™. Questo prodotto ha realmente una concentrazione molto alta di erba di San Giovanni e ha un minimo garantito di ipericina come principio attivo. Pertanto, è chiamato anche 7x "strong" (forte) perché è sette volte più concentrato dell'erba di San Giovanni. La qualità è garantita e questo è il prodotto è più sicuro da usare rispetto a qualsiasi altro - in cui non è determinato con certezza il contenuto degli estratti di erba di San Giovanni.
Hypericum 7x strong™ può essere assunto anche in caso di lieve depressione o depressione invernale. Come con altri antidepressivi, l'effetto sull'umore si nota già dopo tre settimane. Ma bisogna attenderne circa sei per notare un miglioramento marcato.

Il consiglio dell'editore
Iperico Hypericum 7x strong™ erba di San Giovanni, nota da secoli, è una delle erbe più ricercate. In particolare, l'iperforina assicura la produzione di serotonina e l'aumento dei neurotrasmettitori. Hypericum 7x strong™ è l'unico prodotto in commercio altamente raccomandato.

Hypericum 7x strong™ è il prodotto Nr. 1: Fonte>

 

Hypericum7x; il Nr. 1

 
Altre pubblicazioni
Edizione 2010-35 Seno più grosso senza chirurgia
Edizione 2010-36 Estratto di melagrana contro il cancro alla prostata
Edizione 2010-38 Omega-3 allevia il dolore

Edizione 2010-39 Acerola vitamina C naturale contro l'influenza
Impressum
© Dicembre 2010:
acibas publications
 

Disclaimer:
Le scoperte della scienza sono soggette a continui cambiamenti. Nonostante la grande cura e attenzione nella creazione di questo sito web, gli errori sono ancora possibili. I dati di questa pubblicazione sono disponibili su Internet e servono solo al pubblico come indicazioni generali.
Le informazioni su questo sito sono opinioni generali e non sostituiscono in alcun modo una visita da un medico o da un dietista. Questo sito non è studiato come strumento di autodiagnosi o per cure di tipo medico. In nessun caso l'autore è responsabile per l'utente ed eventuali danni derivati dai contenuti e le informazioni che ha ricevuto attraverso questa pubblicazione online.
L'autore fornisce link ai siti di altre organizzazioni o istituzioni. Questi riferimenti sono al servizio dell'utente per conoscenza e supporto alla sua ricerca di informazioni. I contenuti e contributi dei siti Internet qui riportati, non riflettono necessariamente il punto di vista dell'autore.
Le pagine web o i link di questo sito, sfuggono al controllo dell'autore. L'autore non è in alcun modo responsabile deI contenuto di tali siti web. Nell'eventualità di contenuti illegali presenti nelle pagine collegate, l'autore si dissocia totalmente da questi contenuti, ribadendo di non esserne responsabile.